Piantar pai

Piantar pai

(che fadiga però)

di Alberto Veneziano

piantar paiSemo tante isole, semo un arcipelago. Semo nea fase arcipelago come nea Venetia lagunare del quinto secolo. L’ era evidente anca nea disposision in sala dei partecipanti all’Arengo de Sitadea (link), un par canton, grupi e grupeti.

El rafronto co la Venetia prima de Venesia però ne aiuta, ne sugerise la strada. Cosa fasevei i abitanti de Rivo Alto e de Olivolo prima che ghe fose Venesia? I piantava pai, i portava tera. Par slargarse, ovio par aver spasio par se stesi ma intanto i se avisinava ai dirimpettai.

Eco cosa che dovemo far, ognun partindo da la so isoleta, piantar pai, slargar el cerchio, ma quando che slargando e slargando rivemo visini a staltri, che anca lori i se slarga, no stemo tirarse piere! Cominsiemo a far ponti, ponti, PONTI!

No stemo ciaparsea parchè qualchedun, parchè l’à lavorà de pì, parchè l’à piantà pì pai e el se à slargà de pì, no stemo sercar de ridimensionar la so parte a tuti i costi, se un l’è pì bravo no ghe n’è gnente de strano nel riconoscerlo, demose da far a piantar pai co pì convinsion, invese.

pontiNea Venetia dei primi secoli qualche isola la se à “rinsechì”, la è stata smanteada piera par piera e trasportada da naltra parte e l’è restà na ciesa solitaria. Copiemo, rifemo la nostra Venetia fata da persone co la stesa tecnica, no ocore tanti piani e tanti progetti. Piantar pai, a tuta manetta.

Questa voce è stata pubblicata in Varie. Contrassegna il permalink.

Se desideri commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...